Pino Farinotti Fan Club

Pensieri e parole del "più grande critico del cinema del mondo"

12.9.06

Pino va alla guerra (e torna vincitore)

Il cinema che racconta la guerra, per il Superman dei critici è un boccone davvero ghiotto. Non stupisce dunque che nel recensire cannoneggiamenti, assedi, distruzioni, morti e feriti, Farinotti scriva sorretto da un'ispirazione degna dell'afflato mistico di uno Swedenborg. Noi assistiamo affascinati, e da fedeli adepti del Mohammed Alì della Settima Arte facciamo del nostro meglio per divulgarne il Verbo:

Da: "La sottile linea rossa" (Dizionario di tutti i film 2002) ... i soldati avanzano filo d'erba dopo filo d'erba, affrontano situazioni disperate, muoiono.

Difficile trovare descrizione più essenziale e incisiva di che cos'è una battaglia, non trovate?

Da: "Salvate il soldato Ryan" (Dizionario di tutti i film 2002) ...nei primi venti minuti assistiamo allo sbarco di un anfibio sulla famosa spiaggia di Omaha... mutilazioni, morti, ferite, braccia che cadono, visceri che escono.

In effetti le braccia cadono, ma le interiora resistono eroicamente. Per ora.